(Rec5a. Camp.) MER 29/5 CABS-ARES 7-14

29 Maggio 2013 – SEVESO-ARES: LA TEMPESTA PERFETTA

LINK VIDEO GARA: http://www.youtube.com/watch?v=FsqbKTSlblg&feature=youtu.be

Con una prova di grande solidità l’Ares espugna il diamante di Seveso con il punteggio di 14-7 al termine di una gara tenuta sempre sotto controllo dai ragazzi di Jimmy.

Dopo aver messo subito la testa avanti (2-0) nel primo inning l’Ares si è vista raggiungere dalla squadra avversaria sul 2-2 al termine del secondo, salvata da tre out conseguenti a due prese volanti di Dario Magnavacchi e Valerio Manzi e uno splendido strike out di Francesco Sparavigna. Il diamante sembrava riflettere il cielo plumbeo che stazionava sopra Seveso: le incombenti nubi cariche di pioggia si proponevano beffarde a presagire imminenti burrasche sul terreno di gioco. I successivi inning, però, hanno registrato l’immediata reazione d’orgoglio dei Cadetti Ares che hanno messo a segno 3 punti nel terzo inning e 4 nel quarto a fronte dei 2 soli punti dei padroni di casa. Il quinto inning vede un timido riavvicinamento dei CABS che raggiungono quota 6, fino ad arrivare al sesto inning, quello epico! L’Ares, infatti, in clima che definire epico non è esagerato, infligge un 3-1 ai CABS che mette la partita sui binari di una vittoria a lungo attesa. Tira un vento gelido, il cielo è completamente coperto da nubi nere e all’orizzonte si alternano tuoni e fulmini, mentre i ragazzi Ares scivolano decisi sulle basi conquistando i punti della tranquillità. Lo sparuto pubblico, tutto targato Ares, stoicamente, sotto la pioggia che inizia lentamente, ma inesorabilmente a cadere, sostiene incessantemente gli eroi di giornata!


L’ultimo inning si apre sul punteggio di 12-7 per l’Ares che in breve conquista i due punti necessari alla vittoria definitiva: 14-7 e arrivederci alla prossima!

L’ottima prova difensiva, seppure con qualche sbavatura, conferma la crescita del gruppo sia a livello tecnico che di concentrazione.

Molto bene la batteria, con Paolo Cerretti a casa base e Francesco Sparavigna partente sul monte. Per il pitcher 5 inning di alta qualità, con 29 battitori fronteggiati, 123 lanci, 10K e sole 8 valide concesse. Buona prova anche per il rilievo Leonardo Viarigi, che dopo qualche lancio di assestamento ha tenuto a bada nel sesto inning  i 6 battitori avversari con 26 lanci, 1 K e 2 valide concesse.

Sul diamante tutti i difensori hanno svolto il proprio lavoro con determinazione ed attenzione. Ben 5 le eliminazioni al volo. Si è visto un efficace gioco di trappola nel quinto inning che ha chiuso l’ultimo tentativo di rimonta del Seveso, che aveva messo a segno due punti consecutivi con i primi due battitori della ripresa.

In campo interno Francesco Cinti in prima base, Martino Pulici in seconda, Alessio Sicari in terza e Dario Magnavacchi interbase. In campo esterno Mattia Bizzozero a sinistra, Valerio Manzi al centro e Alessandro Torri a destra, rilevato da Francesco Sparavigna al sesto inning.

In fase offensiva sono state messe a segno 8 valide. Da segnalare, oltre alle due di Francesco Sparavigna, i singoli di Paolo Cerretti, Francesco Cinti, Valerio Manzi, Alessio Sicari, Alessandro Torri e Mattia Bizzozero. Su 38 turni di battuta sono state messe in campo in totale 17 palle oltre ad una battuta di sacrificio di Francesco Cinti. Tutti i giocatori che si sono alternati nel box di battuta hanno impattato almeno una palla; percorso netto per Francesco  Cinti con 5 palle battute in 5 turni. Top scorer, con 3 punti segnati, Paolo Cerretti, Valerio Manzi e Dario Magnavacchi. 3 i punti battuti a casa da Francesco Sparavigna.

5 le basi rubate per Paolo Cerretti, 4 per Valerio Manzi e 3 per Martino Pulici.

Una ulteriore dimostrazione dell’aggressività e dell’efficacia offensiva i soli 6 uomini lasciati sulle basi nel corso dell’intera gara.

Per quanto riguarda il Seveso molte ombre sul monte di lancio, nonostante i 10 K finali, con 9 basi concesse per ball, 6 lanci pazzi costati 4 punti, ed un balk. Anche in fase difensiva si sono evidenziate parecchie difficoltà sfociate in 9 errori, 3 dei quali determinanti. Da segnalare i due errori di tiro consecutivi del primo rilievo che sono costati 2 punti nel sesto inning.


Appuntamento a domenica 02 giugno a Codogno per consolidare i progressi evidenziati e la posizione in classifica.

Go go go Ares!


 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento